a cuor leggero

"L'uomo che ha veramente la religione della libertà non può essere definitivamente sopraffatto in nessun regime, per quanto gravi siano le condizioni. Ad un patto però: che egli non si illuda di essere libero chiudendosi nell'ambito ristretto di una piccola cerchia di amici, o tra i suoi libri prediletti, ma porti questa sua esigenza di libertà fuori di sè, sia nell'ambito più immediato che lo circonda, sia, e soprattutto, nella società, servendosi a questo scopo di tutti i mezzi ideonei".
-Ettore Lucini, Motivi principali cui si ispirava l'azione di Eugenio Curiel a Padova-
Recent Tweets @GiuseppeDIMO
Who I Follow

Fibra prima di fibra

Resistere

Generazione ‘83

anonima mano santa

Quando scrivete “nessuno ha mai protestato per le vittime innocenti di camorra” mi fate sorgere il dubbio che abbiate la memoria dei pesci rossi.
Poiché non credo sia così, deduco che lo scriviate perché di quelle proteste (che ci sono state, eccome: una delle ultime fu per il ragazzo ucciso in un salone di bellezza nell’hinterland napoletano) ve ne siete beatamente sbattuti i coglioni (perdonate il francesismo), in quanto la cosa non vi toccava da vicino.

La morale fatela alla vostra coscienza.

The Who, 1964

Italians do it better

peoplewearingajoydivisiontshirt:

Jdi cani e ragazzi sammaritani

fratemo giffato

effetti speciali, senza effetti.

e il tennis nemmeno mi piace